L'elastocompressione

L'elastocompressione

La terapia elastocompressiva, o elastocompressione, è una modalità terapeutica che riduce l’edema e migliora la qualità della vita nei pazienti con disturbi venosi cronici. È efficace data la sua rapidità d’azione.

LE CALZE ELASTICHE

Le calze elastiche sono di tre tipi:

  • Calze preventive o di sostegno: forniscono una compressione limitata alla caviglia, che decresce rapidamente via via che si sale lungo la gamba. Sono disponibili solo in taglie standard e sono generalmente economiche. Non possono essere utilizzate in caso di insufficienza venosa perché non esercitano una pressione sufficiente.
  • Calze antitromboemboliche: sono calze elastiche e terapeutiche, concepite con l’obiettivo di essere ben tollerate a riposo. Non possono essere utilizzate in caso di lesioni trofiche cutanee.
  • Calze terapeutiche: sono le uniche ad avere un ruolo nel trattamento delle lesioni trofiche cutanee. Vengono prodotte e controllate da appositi Istituti Nazionali che ne certificano la qualità.

LE BENDE ELASTICHE

Le bende elastiche esercitano un’azione combinata contenitiva compressiva diversa a seconda della rigidità. Le caratteristiche più importanti sono rappresentate da elasticità, rigidità estensibilità e allungamento.

Le indicazioni sull'elastocompressione non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari.